PRONTO SOCCORSO
0574 594351

Dopo le ore 24:00
339-2001144

Per pica si intende un disturbo che spinge l’animale ad ingerire oggetti non commestibili, una forma particolare è la coprofagia ovvero l’ingestione compulsiva di feci.


Sebbene il problema possa essere legato solo ad una alterazione comportamentale in alcuni casi è possibile rivelare una causa patologica sottostante, ad esempio anemia, patologie gastroenteriche ed epatiche, terapie a base di corticosteroidi e progestinici.

Il sintomo sembra essere più frequente nelle femmine, ad esempio le madri che hanno appena partorito sono solite ingerire le feci dei cuccioli ma anche femmine sterilizzate possono manifestarla; nei cuccioli un atteggiamento frenetico di ingestione è spesso normale.

Alcuni fattori di rischio, oltre a quelli sopra elencati, possono predisporre al sintomo:

  1. ricovero in canili;
  2. diete povere di fibre.

E’ importante stabilire la causa sottostante per cercare di curarla, valutando la dieta del soggetto e facendo un esame obbiettivo generale.

Il piano diagnostico da mettere in atto prevede:

  1. un esame completo delle feci;
  2. valutazione degli enzimi digestivi;
  3. valutazione degli ormoni tiroidei;
  4. radiografie dell’addome;
  5. eventuale endoscopia dell’esofago e del piccolo intestino.

La cura dipende dalla causa sottostante, in linea generale vanno corretti eventuali deficit nella dieta, se un particolare oggetto scatena l’interesse dell’animale può essere spalmato con sostanze dal sapore sgradevole, se la coprofagia riguarda le proprie feci o quelle di altri animali noti può essere utile somministrare compresse che rilasciano sostanze amaricanti nell’escreto.

Le complicanze più comuni possono essere re-infestazioni con parassiti intestinali o, in caso dell’ingestione di corpi estranei taglienti, appuntiti o voluminosi, perforazioni o ostruzioni intestinali.

Se il vostro animale presenta anche leggere manifestazioni di questo fenomeno è necessario che sia visitato da un veterinario, soprattutto in caso di comparsa di vomito, assente evacuazione, scarso appetito e apatia.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6