PRONTO SOCCORSO
0574 594351

Dopo le ore 24:00
339-2001144

Con il termine sindrome urologica felina (FUS) è indicata un’affezione che coinvolge le vie urinarie del gatto con sintomi variabili.


L’eziologia è quanto mai variegata, alcuni studi hanno dimostrato la possibile interferenza di agenti virali, calicivirus ed herpesvirus in particolare, anche lo stress sembra giocare un ruolo nell’aggravare la sintomatologia.

Tutti i gatti possono essere colpiti, sia maschi che femmine, senza predilezione di razza o di età anche se i soggetti giovani o adulti sembrano essere maggiormente interessati dal problema.

I sintomi più comunemente osservati sono:

  1. disuria (difficoltà dell'orinare);
  2. ematuria (presenza di sangue nelle urine);
  3. pollachiuria (emissione con elevata frequenza di piccole quantità di urina);
  4. incontinenza urinaria;
  5. ostruzione uretrale (frequente nei maschi).

Il protocollo diagnostico comunemente messo in atto prevede:

  1. analisi delle urine, al fine di valutare l’ematuria e la proteinuria, segni di infiammazione delle vie urinarie;
  2. esami ematici, indispensabili in caso di ostruzione per valutare la funzionalità renale;
  3. radiografie o ecografie, per verificare la presenza di uroliti (calcoli formati da aggregati di cristalli minerali).

Il trattamento da approntare prevede: il ricovero per quei pazienti soggetti a ostruzione uretrale che dovranno essere cateterizzati; una copertura antibiotica in caso di ematuria; spasmolitici o antidolorifici in caso di dolore addominale; fluidoterapia se la funzionalità renale è compromessa; una dieta adeguata, povera di sali minerali e acidificante le urine così da sciogliere i cristalli già presenti.

La prognosi tende ad essere favorevole e a risolversi in 4-7 giorni, è estremamente importante seguire con diligenza le terapie e la dieta prescritte perché in caso di recidive frequenti potrebbe rendersi necessario intervenire chirurgicamente per l’asportazione di calcoli vescicali o la “femminilizzazione” dei gatti maschi nuovamente ostruiti (per femminilizzazione si intende la resezione del pene e parte dell'uretra per creare un’apertura più ampia e virtualmente meno ostruibile).

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6